domenica 27 gennaio 2013

PREMIO “ADOLFO CELI” 2013 – MESSINA

LA PALLA AL PIEDE di NICO SICILIANO

di Domenico Interdonato


alt

Sabato 26 gennaio u.s., alle ore 21,00, la Compagnia teatrale “I Folli”, di Grumo Appula, in provincia di Bari, ha presentato a Messina, al Teatro Zancle, la commedia brillante La palla al piede, di Georges Faydeau, con libero adattamento di Nico Siciliano.

Lo spettacolo, non inserito nella 6a Rassegna teatrale “Zancle”, Premio “Adolfo Celi” 2013, promossa dall’Associazione Culturale Teatrale “Ledimigi”, con la direzione artistica di Mimmo Giuliano, sostituisce la commedia L’amore è bello se non è pazzerello, come da programma, riscuotendo ottimi gradimenti da parte del pubblico in sala. Peccato per gli assenti, perché il pubblico peloritano si è perso una commedia, davvero, esilarante. Musiche di Rosita Mariella, alle luci Peppe Fanelli e i costumi di Annamaria Armenise.

La fredda serata di fine gennaio, condita da violenti acquazzoni, è stata trascinata da una gradevole compagnia di giovani attori pugliesi, che, con i loro continui e repentini cambi di scena, senza mai cadere nel volgare, hanno tenuto incollato il pubblico presente, che non si è distratto un attimo. Musica e movimenti gradevoli e ritmati, costumi di scena curati e adeguati.

Personaggi e interpreti della piece: Nico Siciliano (Sigismondo); Alessandro Savino (ragazzino futurista); Marcello Quinto (De Chennevette); Giusy Porcelluzzi (signora Dourvegere); Massimiliano Mastromarino (Bouzine); Vito Bozzi (Firmin); Maria Grazia Campobasso (Rose); Paolo Devito (generale); Arcangela Scaringella (Vivienne); Erika Troccoli (Marceline); Rossella Lozito (Fontanet); Rosangela Piaggione (Lucette).

Una commedia degli equivoci, d’inizio secolo scorso, in cui si riscontrano temi molto attuali, e dove tutto gira attorno ad un amante molto intraprendente Sigismondo (Nico Siciliano), spericolato amante di Rose (Maria Grazia Campobasso), promesso sposo a Vivienne (Arcangela Scaringella) ed ex amante di Fontanet (Rossella Lo Zito), in mano ad un potpourri di attori che ha saputo tenere banco per tutta la durata della commedia.

Molto studiata e interessante la maschera del maestro di musica e adattatore di pezzi musicali Bouzine (Massimiliano Mastromarino).