Mimmo GIULIANO - Direttore artistico - cell. 368.3310000
   

"3a Rassegna Teatrale ZANCLE"
premio "ADOLFO CELI"
direzione artistica di Mimmo Giuliano


dal 19 dicembre 2009 al 24 aprile 2010 ore 21:00

in Messina al teatro Domenico SAVIO

     La 3^ Rassegna teatrale “ZANCLE” premio “Adolfo Celi”, diretta artisticamente da Mimmo Giuliano ed organizzata dall'Associazione culturale teatrale LEDIMIGI, porta in alto il nome della nostra città di Messina e dell’attore che maggiormente ci ha rappresentato nel mondo, essendo stato un grande nel teatro e nel cinema, Adolfo CELI.
     La rassegna mette in risalto compagnie Messinesi e non, che si disputano l’ambito premio con rappresentazioni di commedie brillanti sia in italiano che in vernacolo che commedie musicali, inoltre
crea relazioni e scambi pratici e fattivi, apre possibilità di confronto che permettono produzioni indipendenti e nuove vie di sviluppo per il teatro messinese in particolare e per il teatro italiano in genere.
    
E' necessità per il teatro che si possa crescere organizzativamente e culturalmente, ricevendo riconoscimenti ed appoggi volontari e diffusi che permettano lo sviluppo di produzioni di opere altrimenti poco rappresentate, e la disponibilità di maggiori spazi per la loro messa in scena.

Alla serata finale sono intervenute la signora LUCIA GIUSA che l'ha messa in risalto con una presentazione magistrale, mentre la nipote del grande attore la signora ANNAMARIA CELI ha consegnato, alla compagnia vincente, il premio Adolfo Celi rappresentato dalla copia in bronzo della statua di Messina, e targhe per riconoscimenti ad attori, regista, scenografi, autori testo e musiche, come sotto; inoltre il direttore artistico Mimmo Giuliano ha consegnato a tutte le Compagnie un attestato di partecipazione.
19 dicembre 2009 
SERATA INIZIALE presentazione di Letizia Lucca
24 aprile 2010 
- Classifica finale
- Elenco premiati e motivazioni
- Componenti giuria di qualità
24 aprile 2010 
SERATA FINALE - presenta Lucia Giusa
SERATA FINALE - la premiazione presenta Lucia Giusa

Regolamento e modulo d'iscrizione alla 3a Rassegna teatrale Zancle - premio Adolfo Celi

 

Queste le opere e le compagnie che hanno contribuito alla riuscita della rassegna:

19 dicembre 2009 T'ASPETTU IN PARADISU

commedia dialettale comico-brillante di Alfia Leotta – Regia di Cettina Arcodia
Associazione culturale teatrale MIRTESE  - Mirto (Me);

16 gennaio 2010 A DUMINICA SI RIPOSA... SILENZIU!

commedia dialettale comico-brillante di Emanuela Giuliano – Regia di Mimmo Giuliano
Associazione culturale teatrale LEDIMIGI - Messina;

30 gennaio 2010 CRUDELE BEFFA DEL DESTINO

commedia comico-brillante di Alfia Leotta – Regia di Pietro Coco
Compagnia teatrale IL MELOGRANO - S. Venerina (Ct);

6 febbraio 2010 U RUPPU RA CRAVATTA

commedia dialettale brillante di A. Danese – Regia di Maria Parracciolo
Compagnia Filodrammatica P.G. FRASSATI - MiSTRETTA (Me);

6 marzo 2010 UNA NOTTE A BROADWAY

commedia musicale - Scritta e diretta da Alessandro Alù
Associazione culturale EXCURSUS - Messina (Me);

13 marzo 2010 UN KILLER CHIAMATO DAMIGIANA

commedia dialettale comico-brillante di Carlo Mangiù – Regia di Sofia Silvestro
Associazione culturale teatrale I LEONI DI SAN MARCO Messina - Mili;

20 marzo 2010 I SETTE PER SETTIMIO

commedia musicale di Marco Mondì – Regia di Marco Mondì
Associazione culturale AGROMUSIC - Nizza Sicilia (Me);

 27 marzo 2010  TUTTI PAZZI PER I SOLDI

commedia brillante di Ray Cooney adattata in siciliano da David Amalfa - Regia di David Amalfa
Associazione culturale DIETRO LE QUINTE - Milazzo (Me)
;

 17 aprile 2010  IL DILEMMA "CORNUTO" DEL BARONE TRIOLO MUSARRA

commedia comica-brillante di Nicolò Buonarrigo - Regia di Pasquale Cavallari
Associazione messinese HYPPOCAMPUS - Messina;

24 aprile 2010  CAMERE DA LETTO
video I atto video II atto        

commedia brillante di Alan Ayckbourn - Regia di Mimmo Giuliano
Associazione culturale teatrale LEDIMIGI - Messina


Breve cenno biografico su Adolfo Celi:

Adolfo Celi, grande attore ed anche regista, nacque a Messina nel 1922, trascorse l’infanzia e l’adolescenza in diverse città italiane, a causa della professione del padre che era Prefetto del Regno d’Italia. Insieme a Fellini, Gasman, Salce, Sordi ed altri nel 1942 entrò nel corso di regia all’Accademia d’Arte Drammatica. Lavorò con i registi Comencini e Zappa. Ma ciò che gli fece cambiare la vita fu l’amicizia e la stima che godeva da Aldo Fabrizzi, che lo chiamò in Argentina per una parte in “Emigrantes” e da allora, per ben 16 anni, Adolfo Celi non tornò in Italia. Successivamente andò in Brasile, ricevendone gloria e trionfi, e con grande intuizione rivoluzionò tutto il settore delle arti sceniche. Nello stesso Brasile fondò un teatro stabile, una compagnia di teatro di prosa ed una produzione cinematografica che diede il via alla prima forma di cinema nazionale e moderno. Recitò egregiamente in inglese e divenne popolare in Italia con “Petrosino”, “La Baronessa di Carini”, “Sandokan” e “Amici miei”. Fu un grande che portò alto il nome dell’Italia e della nostra MESSINA (Zancle) di cui sentiva la mancanza e scherzosamente durante un’intervista disse “mi manca la granita di caffè con panna e la brioche messinese”.